Il cocktail americano nasce da una famiglia di umili origini, lo spritz.

Si laurea giovanissimo in geometria con una tesi sui cerchi alla testa e apre da subito il suo primo allevamento di gastriti. In pochi anni le sue gastriti avranno enorme successo in tutto il mondo, un successo che il nostro non potrà godere appieno perché muore, a soli 27 anni, soffocato da una pastiglia di maalox. E’ grazie a lui se in tutto il mondo l’happy hour viene chiamata reflusso gastroesofageo.