Tutto questo vespaio su Bruno Vespa non lo capisco.

Non si può invitare in una rete pubblica il figlio di un capo mafia a parlare della sua famiglia? La famiglia è la base della nostra società. Che poi Vespa, per riequilibrare, ha anche fatto una puntata sulla lotta alla mafia. Mi sembra giusto sentire tutti i punti di vista, della mafia e di chi è contro la mafia. Ma anche nella mafia ci saranno vari punti di vista e andrebbero sentiti anche quelli per essere giusti. Tutte le opinioni vanno tutelate. Magari c’è chi è per le bombe, chi per l’interramento, chi per il semplice strangolamento e via così. Anche loro avranno le loro elezioni. Forse delle primarie a eliminazione diretta. Magari non tutti i candidati arriveranno vivi in trasmissione ma gli si dia il giusto spazio. E’ una questione di civiltà.