Tanto parlare sull’omosessualità neanche fosse un crimine e poi ci si dimentica di chi fa i danni veri nel mondo.

Cioè gli stronzi. Urge confrontarsi su questo tema. La stronzaggine è una variante naturale del comportamento umano o è una abitudine acquisita? Potrebbe forse venire ascritta tra le malattie? Pare purtroppo che non esistano definizioni consolidate e universalmente accettate su cosa voglia dire essere degli stronzi in piena regola sebbene gli esempi in ogni settore non manchino. E poi diverse culture hanno differenti opinioni su questo tema. Tali lacune determinano dubbi e interrogativi nella società e anche dei dubbi giuridici. Come va regolata l’unione tra stronzi? E’ possibile che essi trasmettano la stronzaggine ai propri figli, naturali o meno? E può, quindi, una coppia di stronzi, adottare dei figli? Un serio e approfondito dibattito sul tema stronzaggine, molto più che su altri argomenti, potrebbe fare un gran bene alla convivenza civile e al progresso della nostra società. Che filosofi e opinionisti si diano da fare, quindi. Anche quelli stronzi sebbene si prodighino già tanto. Infatti, una cosa è sicura, gli stronzi conclamati sono attivissimi nelle loro attività giornaliere. Non stanno fermi un attimo, una ne fanno e cento ne pensano, gli stronzi.