Volevo scriver una canzonetta tutta quanta sull’amore/ che facesse grandi rime con cose come fiore e cuore/ma ogni volta che mettevo insieme le parole/ mi venivan fuori cose come raffreddore o estintore/ Non son portato /per le canzoni d’amor

Stavo lì ogni giorno almeno sei o sette ore/ a provare a collegare/ l’amore eterno al cavolfiore/ Alle volte ancora peggio c’era qualche alligatore/ e una volta è spuntato anche un soave eiaculatore/ non son portato/ per le canzoni d’amor

Non lo so se per Sanremo/ le mie rime saran buone/se il fragore del trattore è abbastanza di spessore/ se magari il frullatore, il mungitore o il vogatore/posson andare come rime con fetore o crepacuore/ non son proprio portato/ per le canzoni d’amor