Con i giovani politici venuti su a Greggio e Mastrotta bisogna giocare di furbizia.

Insomma, si fa così… Gli regali questo bellissimo smartphone con la applicazione Marx 2.0 e loro la avviano per capire cos’è. E magari vengono improvvisamente illuminati da frasi come:

La crescente concorrenza dei borghesi tra di loro e le crisi commerciali che ne derivano, rendono sempre più oscillante il salario degli operai.

Sfruttando il mercato mondiale la borghesia ha reso cosmopolita la produzione e il consumo di tutti i paesi. E ha tolto all’industria la base nazionale.

Quelli che furono sinora i piccoli ceti medi, i piccoli industriali, i negozianti e la gente che vive di piccola rendita, gli artigiani e l’agricoltura, tutte queste classi sprofondano nel proletariato.

La borghesia rassomiglia allo stregone che non può più dominare le potenze sotterranee da lui evocate. Basti ricordare le crisi commerciali, che nei loro ritorni periodici… etc, etc.

E via così. Vedi magari che ai giovani gli nascono degli stimoli a approfondire e farsi delle idee. Certo, qualcuno i testi di Marx e Engels dovrebbe averceli ancora a casa in cartaceo, magari quelli dei genitori o dei nonni. Ma si sa quanto i giovani di oggi si informino più volentieri in rete. Se ci metti vicino anche qualcosa sul calcio e Shakira è fatta.