Fin dagli albori della civiltà l’essere umano, scrutando il cielo stellato sopra di lui, ha fantasticato sulla possibilità di ricostruire le proprie unghie. Sappiamo che i nostri primi antenati si aggiravano nudi nella savana, chiedendosi: ma come potrei ricostruirmi le unghie, come potrei ricostruirmi le unghie? Questo problema che tormenta da sempre l’uomo. In un ghiacciaio a 3000 metri di altitudine è stato ritrovato il corpo perfettamente conservato di un antico guerriero, con delle unghie perfettamente ricostruite e un bellissimo smalto fucsia.
Ma come nasce lo smalto per le unghie?
Lo smalto per le unghie nasce da una famiglia di umili origini, le martellate sulle dita. L’uso dello smalto per le unghie è confermato anche tra gli etruschi, una popolazione misteriosa che ha lasciato poche tracce dietro di sé ma un sacco di boccette di smalto vuote. Anche dalle pitture nelle loro tombe si vede che nell’aldilà gli etruschi volevano affidare la cura delle loro mani a dei professionisti . Bene, anche sulla ricostruzione delle unghie ho detto.