Quando riesci, di schiena, a descrivere col tuo corpo una volta fino ad appoggiare la testa sul pavimento hai fatto il ponte.

Se, poi, mantenendo sempre con cura la stessa posizione, stai anche a bocca aperta e arriva sul posto un dentista che ti installa una protesi collegata ad un altro dente, fai due ponti. Realizzare tutto questo in un periodo tra due giornate festive ravvicinate, di cui una settimanale, ti farà totalizzare ben tre ponti. A questo punto il tuo Paese sarebbe già fiero di te. Ma se tu realizzassi tutto ciò su una struttura che collega una riva e l’altra di un fiume, allora avresti al tuo attivo quattro ponti. A quel punto tutti ti farebbero dei ponti d’oro. E poi potresti anche fare un accordo sul ponte di una nave durante un anno ponte in cui richiedi un prestito ponte. Ma qui si entra nel campo dell’ingordigia di ponti. Bene. E anche sul ponte ho detto tutto.