Penso che bisogna chiudere le frontiere. E controllare bene. E poi anche il gas. Chiudere il gas è importante.

Senza gasarsi per questo. Con umiltà. Una volta chiuse le frontiere bisogna buttare via la chiave delle frontiere. E poi anche la toppa. Tanto a quel punto non serve più. E una volta buttata via la chiave e la toppa, si buttano via anche le frontiere. Che anche loro, è evidente, a questo punto non servono più. Certo, poi si pone il problema che bisogna riciclarle le frontiere. Fare la raccolta differenziata delle frontiere. Ora non sono proprio sicuro sicuro ma credo vadano messe nell’umido. Io comunque all’umido preferisco il secco. Anche per un per un problema di reumatismi. Ma credo che le frontiere non ne risentiranno. Per quanto riguarda le frontiere straniere, c’è da dire che queste vanno aiutate ma a casa loro. Non possiamo aiutarle tutte qui. Che lavorino a casa loro. In casa, si sa, c’è sempre qualche lavoro da fare… Che senso ha fare i lavori di casa fuori casa? Fai i lavori di casa a casa tua. Se invece vieni a fare i miei lavori di casa, io ho diritto a dirti di no. Vengo io a aiutarti a casa tua. Poi ci si mette d’accordo per quanto. Fattura non fattura… Non staremo a discutere. Qualsiasi cosa gli serva, insomma, ma a casa loro. In fondo è tutta una questione di ospitalità. E quella non si nega a nessuno. Ma a casa loro. Cosa c’è di più pratico? Sei a casa tua, ti ospiti. Senza andare in giro a cercar rogne. Anche le rogne gliele possiamo portare noi, ma sempre a casa loro. Come abbiamo sempre fatto. Non hanno rifiuti? Glieli portiamo noi. Ma a casa loro. Non è semplice? Non si devono neanche più muovere di casa. E se proprio si vogliono muovere, che si muovano. Ma a casa loro.