Stefano Dongetti, comico e autore, è nato a Trieste nel 1966.

Ha scritto testi per Paolo Rossi e per la sua compagnia del Pupkin Kabarett (“Tingeltanz”, “La coscienza di Zeno spiegata al popolo”). Cura la pagina di “umorismo non involontario” Il Bugiardello del quotidiano Il Piccolo di Trieste. Si considera l’inventore del ‘cabaret psicosomatico’, un genere di cabaret divertente per chi vi assiste ma malsano per chi lo pratica. Solamente la sua timidezza gli ha impedito di divenire, alcuni anni fa, un capo di stato populista sudamericano. Gli piacerebbe scomparire gloriosamente, ad esempio sbarcando in Normandia o difendendo le Termopili.

E’ autore del libro “FISIME – e altri pezzi celebri almeno per me” (pubblicato da Calembour) e del monologo “IL TITOLO CE L’HA MIO CUGINO – Una introduzione al pensiero anomalo con vividi esempi” (Produzione Bonawentura – Teatro miela Trieste – www.miela.it)

email: donge@virgilio.it

https://twitter.com/stedonge

https://www.facebook.com/pages/La-Stanzetta-Imbottita-di-Stefano-Dongetti