Me ne ricordo bene perché era giovedì,

 

ma poteva essere venerdì,

tanto io quella volta precorrevo i tempi.

Ho inforcato gli occhiali, non i miei,

i suoi

e le ho detto:

Non ci vedo niente ma non ha importanza!

Guarda che vado in internet e non mi vedi più,

non ti mando neanche un e-mail. Tu fai quello che vuoi

chiama il browser, importuna il server, stupisci il provider,

clicca il link, blinda il clinc… Basta! Mi hai stufato con le tue contumelie!

Ogni sera vado via da casa tua pieno di contumelie.

Lei mi ha detto solamente: Puttaniere.

Io mi sono inalberato e le ho detto: -Non è giusto criminalizzare un’intera categoria! -.

Lei tasse. Perché tassi? le dissi.

Lei mi guardò con quel suo indice inquisitore

E mi scaraventò giù dalle scale.