In questi giorni di dibattito mi chiedo spesso se sia meglio abitare in una città metropolitana, in un paese paesano o in una campagna campestre.

Ma c’è da dire che anche risiedere in una cittadina urbana avrebbe i suoi bei vantaggi. Purché, chiaramente, sia dislocata su una pianura pianeggiante. E non disprezzerei nemmeno la montagna rupestre o un litorale litoraneo che si affacci su un bel mare marittimo.

Credo che verrà un tempo in cui si verrà dalle nostre parti e si dirà: qui una volta era tutta città metropolitana.